LA MESSA NON COL PRETE MA COL SUO AVATAR

Devo dire che oggi il Crociato è arrabbiato. Di ira non proprio Santa. Per questo chiede pietà in anticipo. Mi rivolgo ai Vescovi,  i quali, forse impegnati troppo dalla burocratica incombenza di governare la Chiesa dei fogli, hanno perso dalle mani quella dei figli. Mi riferisco ai giovani sacerdoti e per “giovani” intendo fino ai… Continua a leggere LA MESSA NON COL PRETE MA COL SUO AVATAR

​”TI ASPETTO MA SE TARDI È MEGLIO”

Epicuro dice che non è ateo colui che vuole negare gli dei del popolo ma colui che mette in bocca agli dei le idee della folla. (Casel Liturgia). Nel profeta di oggi pare un Israele perfetto. Addirittura la congregatio fidelis non era neanche necessario. Piangevano e si lamentavano. Si prostravano a terra. Alzavano le mani.… Continua a leggere ​”TI ASPETTO MA SE TARDI È MEGLIO”

CAMBIA LA LITURGIA, MA NESSUNO SE NE RENDE CONTO

Motu Proprio? Il Papa cambia la Liturgia dal basso, dando carta bianca alle Conferenze Episcopali e alle Diocesi. Dovranno e potranno adattare il tutto alle esigenze locali e al linguaggio moderno.Non potendo cambiare la Liturgia dall’alto (causa scisma) inizia dal basso. Il progetto del Papa Bergoglio diventa sempre più chiaro. Lettera apostolica in forma di Motu… Continua a leggere CAMBIA LA LITURGIA, MA NESSUNO SE NE RENDE CONTO

DAL DIARIO SPIRITUALE DI EDVIGE CARBONI

Agosto 1941 Nel sogno mi trovai in una vasta campagna; camminavo assieme a mia sorella. Nel camminare inciampavamo (in) tante travi, travi che erano appese, e pendevano da alti alberi. Le travi ci ferivano gli occhi, il petto; insomma ci facevano tanto male. Eravamo al buio, e per camminare, mettevamo le mani davanti, ma era… Continua a leggere DAL DIARIO SPIRITUALE DI EDVIGE CARBONI