PRIMO MATRIMONIO GAY CELEBRATO DA UN SACERDOTE CATTOLICO. FRUTTO DI AMORIS LETIZIA?

La notizia che ha dell’incredibile arriva dal Messico, nello Yucatan a Quintana Roo. 

Il Sacerdote di Playa del Carmen “Pablo Perez” Celebra la prima unione gay, con la benedizione di Dio all’interno di una cerimonia religiosa in un hotel della Riviera Maya.

Gli sposi marito e marito, Jose M. E Christopher C., Celebrano la loro unione matrimoniale con una cerimonia religiosa Cattolica, con tanto di gigantografia del Rosario messa al collo dei due novelli sposi.

La coppia Quintanarrense composta da José Manuel Moreno Bermúdez e Christopher Dante; hanno unito le loro vite nel (sacro?) vincolo del matrimonio, dopo che lo scorso venerdi nel Comune di Soliradidad hanno celebrato il rito civile, a distanza di una settimana, questo sabato in un hotel centrale della città di Cancun circondati da amici e familiari celebrano La formalizzazione del loro matrimonio in una cerimonia religiosa, celebrata da Padre Paolo Perez guajardo ex Legionario di Cristo. (Qui)


Padre Pablo Pérez Guajardo, appartiene alla Prelatura di Cancún-Chetumal di cui il reggente Vescovo è Pedro Pablo Elizondo. (Qui)

Il Sacerdote non è nuovo agli allori dello scandalo verso i fedeli, considerando che nel 2012 gli è stato vietato di Celebrare Messa e di prendere un periodo di riflessione, per lo scontro avuto con delle decisioni intraprese dal Vescovo locale. (Qui)

Per saperne di più. (Qui)

Fonte video: (Qui)
Seguici su Facebook (Qui)

Annunci

NUOVO CREDO, PER LA GIOIA DEGLI SCISMATICI. COSA DIRANNO I CATTOLICI?

Alberto Melloni noto storico del cristianesimo e del Concilio Vaticano II, ha rilanciato un tema tra i più delicati nel complesso dialogo tra la Chiesa Cattolica e la Chiesa d’Oriente: l’unità stessa del cristianesimo. Ebbene, secondo Melloni nel prossimo incontro in Italia con il Patriarca Bartholomeos verrà donata dalla Chiesa una diversa traduzione della preghiera… Continua a leggere NUOVO CREDO, PER LA GIOIA DEGLI SCISMATICI. COSA DIRANNO I CATTOLICI?

IL MOTU PROPRIO? NON MI FIDO…ECCO I VARI PERCHÉ

Preso in sé questo documento risulta (quasi) ineccepibile, ma l’errore che si fa è esattamente prendere tale documento slegato da quell’Esortazione Apostolica che sin dagli albori è il documento programmatico del pontificato di Bergoglio. Non è il contenuto che è contrario alla dottrina (a volte si), ma il metodo con cui si lascia aperta la… Continua a leggere IL MOTU PROPRIO? NON MI FIDO…ECCO I VARI PERCHÉ