IL cardinale Marx PARLA ANCORA IN NOME DEI VESCOVI TEDESCHI ? COMMENTO DELL’OSPITE DI PETER SEEWALD …

Il cardinale di Monaco parla ancora in nome dei vescovi tedeschi? Commento dell’ospite di Peter Seewald

Roma-Bonn (kath.net) di Treviri, la città l’ex vescovile del cardinale Reinhard Marx, si rivela in questi giorni un enorme monumento al suo omonimo, il fondatore di un’ideologia che ha sostenuto circa 150 milioni di vittime. Non è un caso che dopo la riunificazione nell’area dell’ex RDT tutte le glorie di Marx e Lenin siano state smantellate. Il Trier Marx Memorial è stato fondato da un paese noto per la soppressione dei diritti umani e la persecuzione della religione, che a quanto pare nessuno trova offensivo. Reinhard Marx ha reso omaggio a Karl Marx “Manifesto del partito comunista”, che chiede una “dittatura del proletariato” nella Frankfurter Allgemeine Zeitung come “abbastanza impressionante”.

Alla croce di Cristo gli spiriti si separano. I cristiani lo adorano e lo adorano, ma i suoi avversari lo odiano. C’era da aspettarsi che l’iniziativa del Primo Ministro bavarese avrebbe suscitato veemente proteste e cattiveria cattiva. Ciò che è nuovo, tuttavia, è che un cardinale esercita anche dure critiche quando le autorità dello stato accordano grande onore al simbolo del cristianesimo. Inoltre, sulla base del fatto che appendere la croce innescherebbe “divisione, irrequietezza, l’una contro l’altra”. Come se non fosse divisa e uno contro l’altro quando il presidente della conferenza episcopale tedesca e bavaresi si verifica più frequentemente contro gli alleati naturali quasi che sono quasi rimasto come ultimo partner per la causa cristiana. La domanda è, naturalmente, se Marx sta ancora parlando in nome dei vescovi tedeschi, o in un’opinione privata,

Nella Conferenza episcopale bavarese, Marx è stato isolato da quando ha messo i vescovi nella posizione di votare su una questione che non può essere decisa a maggioranza. Questo, sebbene per esempio un cardinale Woelki abbia espresso chiaramente che gli insegnamenti – specialmente in uno dei temi centrali della fede cattolica – non sono responsabilità degli organismi nazionali. Il forte attacco alla decisione del governo di stato bavarese non è solo un atto di solidarietà, ma anche una prova della mancanza di comprensione per il paese e le persone nel più grande stato federale di questa repubblica.

Era sempre un po ‘deriso, questo “Herrgottswinkel” un po’ mistico e bavarese, con il crocifisso nella stanza, l’acqua santa sul telaio della porta. Ma non è così solo quando si parla di una Bavaria sancta, la Baviera spirituale, che attira gli edifici del barocco e del rococò dalla capitale cortigiana fino all’ultima cappella campestre. In nessuna parte della Germania il cristianesimo ha plasmato la vita e lo stile di vita delle persone in modo più forte che in Baviera. Ma nella totalità dell’ora et labora, del digiuno e della celebrazione, l’esistenza è anche completamente radicata e protetta, l’uomo cerca l’ordine dell’universo e concepisce la creazione come un santo bene da proteggere.

Oskar Maria Graf ha deluso per “l’incontenibile amore succoso della vita” che si anima nelle chiese della Baviera. “Derb, diretto ed estremamente irriverente” è questa credenza popolare. E allo stesso tempo pieno di serietà, intimità e lealtà alla tradizione. Non si può rimproverare a Marx di non essere un bavarese, che non ha senso per questo paese, i suoi abitanti, la sua cultura speciale. Ma si può rimproverare lui che, dal momento che egli governa nei dieci anni a Monaco di Baviera, ma poco è andato a grande mentre denunce di un principe-vescovo di vita e lo stile di governo di, la mancanza di vicinanza alle persone sono sempre più forti, e, ultimo ma non meno importante sull’opportunismo di orientarsi in questioni controverse agli annunci dei media dominanti.

Non è un segreto che il cardinale prenda la croce prima che rischia di diventare offensiva. La sua argomentazione nel dibattito incrociato è doppiamente incomprensibile per un vescovo cattolico:

– Riattaccare la croce porta “disordini”, ha detto il cardinale. Ma il simbolo del cristianesimo non è stato sin dall’inizio un segno di contraddizione? Una volta cadde vittima di falce e martello, un’altra volta per la svastica. Ma da dove era stato interrotto, l’Est e l’Ovest non avevano tempi migliori.

– La croce, sostiene Marx, è un “segno” contro la violenza, l’ingiustizia, il peccato e la morte, “un segno di salvezza, la salvezza del mondo, della speranza, specialmente per gli ammalati, i deboli e i peccatori”. Ma non dovremmo quindi essere felici che negli edifici ufficiali bavaresi non siano appesi i loghi dei sistemi di governo autocratici, segni di oppressione e spirito servile, ma un segno d’amore?

– Dopo l’assassinio dei nazisti, non era forse un immeritato progresso sociale che l’Occidente dell’Europa si dotasse di una nuova costituzione basata sul messaggio del Vangelo? Non ultimo nel segno della croce. Con politici cristiani come Adenauer, Schuman e De Gasperi, che erano convinti della loro fede e che lo conoscevano.

– Non è anche un grande bene che la costituzione bavarese, come viene chiamata nel suo preambolo, derivi dalle esperienze “di fronte al campo di macerie a cui un ordine sociale portava senza Dio”?

– La separazione tra chiesa e stato non significa liberarsi dei suoi valori fondamentali, che derivano dall’eredità ebraico-cristiana. La neutralità ideologica dello stato, quindi un giudizio della Corte costituzionale bavarese, non è uguale a un comandamento per eliminare i religiosi dallo spazio pubblico.

E dove, se lo hai, dovresti iniziare con la produzione di zone libere da una religione in Baviera? Con la patrona Bavariae, la madre di Dio, l’elettore Massimiliano I ha consacrato la terra come mecenate? La liquidazione di innumerevoli croci di campo, Marterl e cappelle, che rendono bella la Baviera e ricordano alle persone di riflettere. L’abolizione di Natale, Pasqua, Pentecoste e altre festività cristiane statali? La rimozione delle croci nelle scuole, nei tribunali, negli asili, ecc., Come fecero i giacobini nella rivoluzione francese, i comunisti nell’Unione Sovietica ei nazisti in Germania?

Tuttavia, ci sono alcuni modi per attuare in modo più chiaro la separazione tra chiesa e stato, e molto ovvi: ad esempio, l’abolizione della riscossione delle imposte ecclesiastiche da parte degli enti statali. O volentieri anche la fine dei salari maestosi, che possono essere trasferiti dai vescovi dello stato. Nel caso di un cardinale Marx ‘mensile tuttavia almeno 12500 euro dal denaro dei contribuenti.

Si può criticare l’allestimento pubblicitario di Söder. Ed è del tutto chiaro che gli atei e gli odiatori religiosi sono severamente contrari a qualsiasi attaccamento di simboli cristiani. Ma la coraggiosa decisione del governo dello stato è anche l’occasione, è diventato in un’epoca in cui un nuovo paganesimo la cultura e la società sempre più dominano in cui la ricerca di identità, nel senso di una convivenza pacifica delle diverse credenze e stili di vita vicina a una questione di sopravvivenza, in procinto di discutere di cosa significhi il messaggio dell’uomo sulla croce O cosa significa vivere in un paese cristiano. La comunità religiosa israelita di Monaco e dell’Alta Baviera ha immediatamente mostrato comprensione per la decisione del governo dello stato bavarese.

Nel parlamento bavarese deputati e Segretario Generale CSU Markus Blume ha tenuto un appassionato appello per i valori democratici e la fede cristiana, che determinano l’un l’altro in relazione con il cross-dibattito. La croce, dice Blume, non significa esclusione, ma tolleranza, dignità umana e carità. Una prestazione decisiva, che sarebbe piaciuta anche a un presidente della Conferenza episcopale bavarese.

Foto stampa Peter Seewald Foto sopra: Peter Seewald (c) Jung-Hee Seewald

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...